• Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon

© 2019 Conoscere il narcisismo

anaterezagrey
7 nov 2017

Things

12 commenti

Modificato il: 10 nov 2017

Di Narcisismo non si muore semmai si rinasce

Mara Official
7 nov 2017

Assolutamente :)

nikiko007
7 nov 2017

Lo spero. Io sto vivendo con un narcisista e ora lo so.

Mara Official
8 nov 2017

cosa pensi di fare?

nikiko007
8 nov 2017

Qualcosa per stare bene.. ma è difficile ho già lasciato dopo che lui aveva scartato me per piu volte e poi ritornato..

Mara Official
8 nov 2017

Il fatto che tu lo abbia già lasciato è un buon segno ed inoltre sai che si tratta di un narcisista. Purtroppo sai anche che queste persone non cambiano e che portano all'auto-distruzione. Se non vuoi impazzire, devi programmare una strategia di uscita per poi non tornarci più. Lui torna per continuare a sfruttarti e solo quando ne ha bisogno. Non glielo permettere.

Frulla Intesta
8 nov 2017

@Nikiko007.

Quando si è pienamente immersi in una relazione con un narcisista si è debolissimi. Io ti consiglio di fare finta di nulla con lui ma, dentro di te, lavorare per prendere sempre più consapevolezza e armarti delle difese. Senza recuperare le proprie forze si rischia solo di venire ulteriormente massacrati perché con il narcisista NON SI VINCE, si soccombe se non si matura prima un distacco emotivo. Io ho iniziato a sospettare che qualcosa non andava a febbraio. Ero in pieno coinvolgimento. Sentivo che ero troppo debole per affrontarlo e per lasciarlo, ne ero terrorizzata. Ho deciso quindi di informarmi sempre di più da sola e con lui di andare avanti con la recita dell'innamorata. Così ho iniziato il mio distacco emotivo. Solo con il distacco emotivo si ha davvero la possibilità di chiudere la storia con un narcisista senza esserne massacrati. A luglio ho fatto il primo tentativo di lasciarlo: niente da fare, tutte le mie lamentele non venivano nemmeno ascoltate, relegate a mia "stanchezza, stupidità, gelosia" (gaslighthig) e puntualmente il suo Recupero Preventivo (parole di amore eterno ed eccezionale) mi teneva legata a lui. Loro non ascoltano, loro vogliono solo vincere ed avere garantito il loro carburante emotivo. Tu puoi anche star per morire ma loro ti succhierebbero fino all'ultima goccia di sangue. Altro tentativo a settembre. Inutile ancora: io ero una visionaria gelosa e stavo rovinando qualcosa di stupendo. Ad ottobre il mio intuito mi ha fatto capire che potevo smascherarlo con la nuova. Ebbene, ho capito che solo così avrei potuto avere un motivo inconfutabile per lasciarlo senza passare io per la sbagliata. Sono andata da lui e l'ho beccato mentre andava dall'altra. Gliel'ho fatto ammettere - e aveva uno sguardo di godimento nel dirmelo perché sapeva che mi stava ferendo - ma in quel momento non gli ho dato alcuna soddisfazione: non gli ho chiesto di restare con me e gli ho detto di non cercarmi mai più. Ho attuato il no contact e sono rinata. Nessuna supplica, nessun sms. I primi giorni sono stati devastanti: dissonanza cognitiva e sensi di colpa mi massacravano. Ho tenuto duro, ormai sapevo che ciò faceva parte del processo di disintossicazione del mio cervello. Ammetto che lo scatto di orgoglio che ha fatto sì che non lo cercassi, non lo supplicassi, non gli chiedessi di scegliere me, è stato uno dei passi fondamentali per il mio percorso di indipendenza; una cosa di cui vado molto fiera. Essere riuscita a dirgli: con me hai smesso di giocare, per me sei non esisti più è stato il mio nuovo innamoramento di me stessa.

Un abbraccio.

Mara Official
8 nov 2017

Sei stata forte :)

Frulla Intesta
8 nov 2017

Grazie, non so come abbia fatto. Quando stavo andando da lui l'ultima volta, avevo il cuore che mi scoppiava nel petto, un senso di soffocamento che mi sentivo morire eppure sono andata fino in fondo. Vorrei tanto aiutare chi è in difficoltà ad uscirne con dignità. Perché salvare la propria dignità e dimostrare amore per sé stessi aiuta tantissimo ad uscire da questo rapporto tossico.

anaterezagrey
10 nov 2017

Sono fuori dal coro lo so,io sto vivendo con il mio narcisista n.2,la n.1 era mia madre,sono alla fine di 20anni di convivenza ma la crescita esponenziale di me stessa mi ha portato ad avere Compassione per lui.Sono LIBERA IO ora dentro e stare in questa casa o da un'altra parte mi e' indifferente.L'ho allontanato da me mentalmente,forse se fossi andata via prima questa storia non sarebbe mai finita,quando ho ritrovato Me Stessa ,mi ha perso lui.E' un cammino impervio,difficile,ma possibile.Quando andro' via da qui gli stringero' la mano,come ho fatto ad ogni Marstro della mia Vita,se lui non fosse stato cosi' e non mi avesse fatto tutto il male che mi ha fatto non avrei mai deciso di cercare la Vera Me.ciao un bacio

Mara Official
10 nov 2017

Quanto è vero quello che dici. Alla fine, attraverso queste sofferenze, si scopre di più sé stessi e si impara a volersi bene.

nikiko007
10 nov 2017

Frulla intesta

Sto attuando l allontanamento emotivo e mi sta' dando molta soddisfazione . Sono piu serena . Un anno fa non ci sarei riuscita xké non sapevo nemmeno cos era un narcisista, ma dopo essermi documentata ho scoperto che lui è proprio uguale alla descrizione nei suoi comportamenti. Ora mi sento già piu forte e non voglio mollare. Lui si è accorto che qualcosa in me sta' cambiando e sembra un tantino destabilizzato. Questo lo porta a cercarmi e sembra, dico sembra che si interessi a me. Ma lo so che è una sua strategia per cercare di tenermi... ormai però ne ho passate cosi tante che non posso pensare di dargli ancora fiducia. Piano piano ma costante il mio cammino lo sto facendo . Grazie a chi, come me , sa di cosa sto parlando e grazie a chi, come questo sito, dà un supporto concreto. Vi abbraccio

Mara Official
10 nov 2017

Grazie a te che condividi la tua esperienza e dai forza anche alle altre vittime. Un abbraccio

I post più recenti
  • elenavillani73
    ott 15

    Ciao a tutti...mi chiamo Elena...sto passando un periodo bruttissimo della mia vita...matrimonio...lavoro.. amici famiglia...non c'è più niente che mi dia gioia...piu niente che funzioni...io non so se la persona a cui ho permesso di ridurmi così sia un narcisista patologico ...ma tante delle cose che mi sono successe nell ultimo anno mi portano a pensare che sia così...mi vergogno e mi sento ferita , sono furente con me stessa per essermi lasciata ridurre in questo stato ...ho perso dieci chili nel giro di 6 mesi...ma questo sarebbe niente in confronto alla sensazione di essere una barca alla deriva senza ragioni di vita...e alla consapevolezza di non avere nessuno con cui poter condividere quello che sento...devo andare a letto ...sveglia alle 5.30...e spero di dormire...tornerò domani per raccontare la mia storia...spero di essere accolta...spero che raccontare mi aiuti e aiuti ch sta provando questo dolore....grazie ...buonanotte...a presto ...
  • Viki Ders
    set 29

    cos penso? che sto male, mi sono fatta del male da sola, ho peccato di presunzione, che a distanza di 9 anni, essendo io diversa, lo avrei potuto legare a me, non so perché ne ho sempre provato un'attrazzione strana, forte, una carica sessuale diversa, ma lui è sempre lo stesso, anzi piu' agguerrito di prima, e fattore non secondario, sembra ancora legato alla ex, che spero abbia ritrovato, grazie a me, da potermi liberare definitivamente, per il resto della mia vita. spero solo di non doverne sapere piu' niente, mai piu', che almeno questa volta da lassù mi aiutino.Non voglio mai piu' sapere nulla di lui, da vivo o morto. In fondo non è chiedere tanto. sono solo disperata, la mia solitudine, non accenna ad abbandonarmi, essere sempre single, ed attrarre solo morti di sesso, mi ha decisamente sfiancata. Vorrei tanto una persona al mio fianco e stare bene. Non so com'è!
  • Tiziana Germani
    set 11

    Buonasera a tutti...volevo condividere con voi la mia storia durata purtroppo ben dodici anni e finita il primo di settembre con uno scarto da parte mia ma ovviamente manipolato da lui...essendo una storia davvero pesante (carcere,malattia,ospedale...) chiedo il permesso perché avrei un gran bisogno di sentirmi compresa in questo momento per me così terribile ma allo stesso tempo temo sia un po' "forte" pur tacendo per pudore e rispetto la parte riguardante la violenza fisica...grazie se mi si consente ed un abbraccio a tutte voi...